I ponti sospesi da percorrere almeno una volta nella vita!

Si è già avuto modo di parlare in questi spazi dei parchi avventura più suggestivi sparsi tra le vallate della provincia di Cuneo, molti dei quali custodiscono attrattive turistiche altrettanto spettacolari come ponti tibetani e zip-line. Accanto a tali siti, però, gli amanti del brivido e dell’avventura possono percorrere anche altri ponti sospesi in totale autonomia, alcuni dall’accessibilità piuttosto agevole, altri inseriti invece in vie ferrate evidentemente più complesse. Ecco i principali.

Ponte sulle Vene del Tanaro, Viozene di Ormea (Valle Tanaro)

Posto lungo il Sentiero Natura che collega il Rifugio Mongioie con l’abitato di Carnino, il ponte tibetano delle Vene è uno dei più celebri dell’intero arco alpino sudoccidentale. Particolarmente consigliato per famiglie e bambini in virtù della sua facilità di accesso, consente una vista privilegiata sulla sorgente delle Vene del Tanaro, inserita in un affascinante ambiente carsico.

Ponte sul Rio Crosa, Becetto di Sampeyre (Valle Varaita)

Realizzato interamente dalla Pro Loco di Becetto e integrato nel Percorso Botanico di Crosa, il presente ponte tibetano è stato ultimato e inaugurato nel settembre del 2015. Lungo una cinquantina di metri e caratterizzato da un’altezza massima di circa 25 metri, è analogamente percorribile in totale sicurezza e autonomia da turisti e da famiglie.

Ponte della Ferrata dei Funs, Entracque (Valle Gesso)

Inserito all’interno della Ferrata dei Funs – Ico Quaranta di Entracque, il breve e spettacolare ponte tibetano appare letteralmente aggrappato alle pareti di roccia. Da percorrere con precauzione e muniti evidentemente dell’attrezzatura adeguata, il ponte immette nel tratto finale della via ferrata stessa.

Ponte della Ferrata della Crocetta Superiore, Camoglieres di Macra (Valle Maira)

Parte integrante anch’esso della celebre via ferrata della Crocetta Superiore (nata nel 2006 nel caratteristico anfiteatro naturale di Camoglieres), questo ponte sospeso è probabilmente tra i più lunghi e vertiginosi della provincia. Dotato di una campana che rintocca ad ogni movimento, può essere percorso solamente da personale esperto.

Ponte del Percorso Avventura Charonto, Charonto di Frassino (Valle Varaita)

Perno centrale del Percorso Avventura di Charonto (disteso al di sopra dell’abitato di Frassino in un ambiente roccioso tra i 1000 e i 1200 metri di quota), misura all’incirca una settantina di metri ed è inserito (come i suoi predecessori) in una suggestiva via ferrata che presuppone comunque allenamento e attrezzature adeguate.

 

Il presente articolo rientra nel progetto di cooperazione transfrontaliera Italia/Francia Alcotra NTC (Nuovo Territorio Condiviso) dedicato alla promozione delle attività outdoor e del turismo sostenibile, che coinvolge l’areale cuneese e il confinante dipartimento delle Alpi dell’Alta Provenza.