Capodanno in Rifugio: ecco l’offerta completa!

Il Capodanno è ancora lontano, ma qualcuno si sta già organizzando per trascorrere al meglio gli ultimi giorni del 2017. Per coloro a cui piacerebbe trascorrere un Capodanno in montagna un po’ diverso dal solito, allora, ecco una rapida carrellata dell’attuale offerta rifugistica della provincia di Cuneo. Strutture accoglienti immerse nella natura più incontaminata, che propongono menù tematici, divertimenti e animazioni per festeggiare fino all’alba al chiaro di luna o alla luce domestica di un focolare. Momenti magici che solo i rifugi alpini sanno regalare.

(Con il simbolo * vengono indicate le strutture la cui apertura per Capodanno non è ancora sicura)

Caprauna, Valle Pennavaire

Rifugio Pian dell’Arma. Posta a circa 1350m di altitudine, l’elegante struttura è l’unica dell’intera provincia da cui si può distintamente scorgere il Mar Ligure. Sospeso in effetti tra un ambiente a gravitazione marina e un’atmosfera tipicamente alpina e posto non a caso lungo l’Alta Via dei Monti Liguri, il rifugio è facilmente raggiungibile con una breve camminata anche in caso di neve. Per la notte di Capodanno in particolare, gran veglione con prodotti tipici, produttori e falò della mezzanotte.

Per informazioni e prenotazioni: rifugio@leterrebianche.it ; +39 337.1083410.

Ormea, Valle Tanaro

Rifugio Chionea. Inserito nella caratteristica pianta urbanistica dell’omonima frazione di Chionea (lungo il celebre e affascinante itinerario escursionistico della Balconata di Ormea), il rifugio sorge alle falde del Pizzo d’Ormea, maggiore asperità montuosa della zona con i suoi 2476m di quota. Aperto in particolare dal 22 dicembre al 7 gennaio, in occasione di Capodanno offrirà ai suoi ospiti un menù tipico del territorio, fedele alla tradizione e alla qualità.

Per informazioni e prenotazioni: info@rifugiochionea.it ; +39 328.2131183.

Rifugio – Albergo Payarin. Posta in posizione panoramica nei pressi della frazione Aimoni, la struttura dista appena 3km dal centro del paese e consente una vista privilegiata sulle alture che dominano la città di Ormea, tra le quali spicca senza dubbio la caratteristica piramide del Pizzo. Figlio dell’intreccio tra la dimensione alberghiera e quella rifugistica, il locale dispone di quindici camere e di un ristorante vero e proprio nel quale si svolgerà il cenone di Capodanno.

Per informazioni e prenotazioni: info@payarin.it ; +39 333.1341915.

Rifugio Mongioie. Tra le mete più conosciute e frequentate dell’intera Valle Tanaro in virtù dell’affascinante cornice paesaggistica di stampo dolomitico creata dalle sovrastanti pareti del Mongioie, il rifugio è sito nel cuore dell’assolato Pian Rosso di Viozene a circa 1550m di altitudine. Facilmente raggiungibile anche in caso di neve, ha già predisposto per gli eventuali avventori un apposito pacchetto comprensivo di cenone, pernottamento e prima colazione.

Per informazioni e prenotazioni: rifugio.mongioie@gmail.com ; +39 335.5745001.

Roburent, Valle Corsaglia

Rifugio La Maddalena. L’elegante struttura sorge lungo un’agevole strada sterrata che percorre lo spartiacque tra la Valle Corsaglia e la Valle Roburentello, collegando in particolare la località turistica di San Giacomo di Roburent con la frazione Prà. Posto ai piedi del Monte Alpet su di un balcone panoramico che si affaccia direttamente sulla pianura, il rifugio offre ai suoi clienti paesaggi incontaminati e carichi di fascino, proponendo per Capodanno un menù tipico del territorio.

Per informazioni e prenotazioni: rifugiolamaddalena@gmail.com ; +39 335.5229397.

Chiusa di Pesio, Valle Pesio

Rifugio Pian delle Gorre. Inserito nel cuore dell’ex Parco Naturale del Marguareis (oggi amministrato dall’Ente di gestione delle Aree Protette delle Alpi Marittime) in un ambiente straordinario per varietà paesaggistica e biodiversità arborea, il rifugio è da sempre una meta ambita da turisti e curiosi, desiderosi di immergersi in un ambiente incontaminato e selvaggio, ma comodo ai servizi. Raggiungibile infatti con un’agevole ciaspolata, per Capodanno offre agli avventori un menù tematico legato al territorio.

Valdieri, Valle Gesso

*Rifugio Valasco. Storico fulcro del Parco Naturale delle Alpi Marittime e un tempo residenza reale di caccia di Casa Savoia, durante la stagione estiva il rifugio è una delle mete più frequentate di tutte le Alpi di Cuneo, alla luce della sua facilità di raggiungimento. Posto a 1764m di altitudine, in inverno è accessibile dalla località di Tetti Gaina (1000m ca.), con sci o ciaspole. L’apertura per Capodanno, tuttavia, non è ancora certa e sarà figlia delle condizioni meteo-climatico-valanghive del momento.

Per ottenere comunque informazioni preventive: info@rifugiovalasco.it ; +39 347.0531456.

Rittana, Valle Stura

Rifugio Paraloup. Inserito nello straordinario contesto dell’omonima Borgata di Paraloup che domina l’abitato di Rittana e la bassa Valle Stura, il rifugio è oggi il centro nevralgico dell’intero progetto di riqualificazione storica e ambientale di quello che fu il primo ricovero delle bande partigiane di Giustizia e Libertà. Raggiungibile in inverno a piedi con una semplice escursione da Gorrea o da Chiot Rosa, la struttura ha predisposto un apposito pacchetto per Capodanno con pernottamento e cenone.

Per informazioni e prenotazioni: rifugio@paraloup.it ; +39 349.1268858.

Demonte, Valle Stura

* Rifugio Carbonetto. Situato in posizione panoramica e soleggiata a circa 1874m di altitudine, il rifugio è stato ultimato nel 2014 e sorge nel cuore del Vallone dell’Arma, che collega la Valle Stura alla limitrofa Valle Grana per mezzo del Colle Fauniera. Raggiungibile in inverno con sci o ciaspole dalla frazione San Giacomo (7km), consente una vista privilegiata sul gruppo montuoso Viribianc – Savi – Salé. L’apertura per Capodanno, tuttavia, non è ancora certa e sarà figlia delle condizioni meteo- valanghive del momento.

Per ottenere comunque informazioni preventive: rifugio.carbonetto@gmail.com ; +39 342.7131240.

Vinadio, Valle Stura

Rifugio Dahu de Sabarnui. Inserito nel caratteristico contesto montano del villaggio di San Bernolfo (gioiello architettonico delle Alpi di Cuneo a 1700m di quota), il rifugio è raggiungibile da Bagni di Vinadio attraverso una tranquilla passeggiata su itinerario innevato battuto o direttamente con gli sci da fondo, grazie al Centro di Sci Nordico di Strepeis. Per gli avventori di Capodanno, la struttura organizza appositi pacchetti conditi da uno stuzzicante veglione.

Per informazioni e prenotazioni:  info@rifugiodahu.com ; +39 335.5995023.

Argentera, Valle Stura

Rifugio della Pace. Disposta lungo il confine con la Francia ai 1996m di quota del Colle della Maddalena, la struttura consente un’immersione completa nella montagna più autentica e cruda, pur essendo raggiungibile direttamente con gli autoveicoli. Base ideale per escursioni con le ciaspole o con gli sci d’alpinismo, permette altresì la pratica dello sci nordico grazie al tracciato curato dal Centro Sci Fondo di Larche. Per Capodanno ha già predisposto alcuni pacchetti validi per l’intero weekend (30 e 31) o solamente per la Notte di San Silvestro, cenone incluso.

Per informazioni e prenotazioni: rifugiodellapace@gmail.com ; +39 345.9607067.

Acceglio, Valle Maira

Rifugio Campo Base. Posta ai margini della borgata di Chiappera ma facilmente accessibile con gli autoveicoli anche durante i mesi invernali, la struttura sorge ai piedi della caratteristica e acuminata Rocca Provenzale. I locali, attualmente in ristrutturazione, riapriranno appositamente per le vacanze natalizie 2017, proponendo in particolare per il Capodanno un pacchetto specifico di tre notti e quattro giorni comprensivo di cenone di San Silvestro realizzato con i prodotti del territorio.

Per informazioni e prenotazioni: info@campobaseacceglio.it ; +39 334.8416041.

Rifugio di Viviere. Situato al termine dell’affascinante Vallone d’Unerzio nel centro dell’omonima Borgata di Viviere ad oltre 1700m di altitudine, il rifugio consente un’esperienza immersiva nella natura più selvaggia. Punto di arrivo per soggiorni distensivi e luogo di partenza per escursioni con gli sci o con le ciaspole, è raggiungibile durante l’inverno con una passeggiata di 0h 40’ circa dalla frazione di Chialvetta. A Capodanno gli ospiti potranno ovviamente godere dell’apposito cenone e della nuova sauna finlandese.

Per informazioni e prenotazioni: info@rifugiodiviviere.com ; +39 347.7451289.

Canosio, Valle Maira

Rifugio Gardetta. Inserito nell’affascinante Altopiano della Gardetta (Patrimonio Geologico Italiano) a 2335m di quota, il rifugio è meta obbligata per chi ricerca un tuffo nell’ambiente montano più selvaggio e silenzioso. Raggiungibile esclusivamente con sci o ciaspole durante il periodo invernale, ha fin da ora comunicato l’intenzione di aprire i battenti proprio per il Capodanno. La sua fruibilità, tuttavia, è indissolubilmente legata alle condizioni meteo-valanghive.

Per informazioni e prenotazioni: rifugio.gardetta@yahoo.it ; +39 348.2380158.

Elva, Valle Maira

Rifugio La Sousto dal Col. Posta nei pressi del Colle delle Cavalline a 1940m di quota, la struttura gode di una vista eterogenea sulle asperità montuose circostanti, dominate dalla piramide rocciosa del Pelvo d’Elva. Lontana da qualsiasi tipo di inquinamento acustico e luminoso, è un osservatorio privilegiato per scorgere e studiare la volta celeste. Fedele da sempre alle tradizioni enogastronomiche della zona, infine, il rifugio predispone per il Capodanno un apposito pacchetto comprensivo di cenone e soggiorno.

Per informazioni e prenotazioni: info@lasousto.it ; +39 346.7824680.

Bellino, Valle Varaita

Rifugio Melezé. Il rifugio sorge al termine del selvaggio Vallone di Bellino a 1812m di altitudine ed è raggiungibile con gli autoveicoli anche durante il periodo invernale. Circondato da una natura incontaminata e posto a pochi minuti dalla caratteristica frazione di Sant’Anna, è un punto d’appoggio importante per chi ricerca escursioni invernali con le ciaspole o con gli sci d’alpinismo. Per Capodanno la struttura ha già predisposto un apposito menù a tema con eventuale soggiorno incluso.

Per informazioni e prenotazioni: meleze@meleze.it ; +39 329.6111543.

Pontechianale, Valle Varaita

Rifugio Alevé. Posto in località Castello lungo la strada provinciale che conduce a Chianale, il rifugio è facilmente raggiungibile durante tutto l’arco dell’anno. Inserita in un ambiente naturalistico di pregio poi (ai margini del celebre Bosco dell’Alevé), la struttura è parimenti vicina all’affascinante bacino idrografico artificiale di Pontechianale. Per Capodanno, infine, è già stato predisposto un apposito pacchetto turistico comprensivo di cenone, pernottamento e prima colazione.

Per informazioni e prenotazioni: info@rifugioaleve.it ; +39 347.7672234.

Rifugio Grongios Martre. Situata a circa 0h 20’ da Frazione Castello e accessibile quindi anche d’inverno con una breve escursione, l’intera struttura amalgama la tradizione all’innovazione, proponendo un locale elegante, figlio tuttavia dell’utilizzo attento dei materiali e delle tecniche costruttive di un tempo. Ideale per un soggiorno lontano dalla frenesia quotidiana, accoglie anche per Capodanno piccoli gruppi desiderosi di immergersi nell’autenticità della montagna cuneese.

Per informazioni e prenotazioni: grongiosmartre@gmail.com ; +39 340.0692705.

Rifugio Bagnour. Posta anch’essa nel cuore del Bosco dell’Alevé e per questo vicina ai due rifugi sopracitati, la struttura è accessibile durante il periodo invernale con ciaspole o sci d’alpinismo, con partenza dalla frazione Castello. Circondata dall’abbraccio dei pini cembri e sita a 2017m di altitudine, consente di vivere un Capodanno a contatto diretto con la natura, degustando i prodotti tipici del territorio e regalandosi nel caso una delle tante escursioni invernali segnalate nella zona.

Per informazioni e prenotazioni: sherpa.vallevaraita@libero.it ; +39 320.4260190.

Ostana, Valle Po

Rifugio Galaberna. Immerso nella coinvolgente scenografia paesaggistica di Ostana (inserita non a caso tra i Borghi più Belli d’Italia), il rifugio dispone di una vista privilegiata sull’intera vallata e sulla celebre sagoma del Monviso. Raggiungibile facilmente in automobile anche durante i mesi invernali, la struttura mette comunque a disposizione dei suoi ospiti un comodo servizio navetta. Per il Capodanno, infine, vengono come sempre predisposti appositi pacchetti comprensivi di soggiorno e cenone.

Per informazioni e prenotazioni: info@rifugiogalaberna.com ; +39 0175.940310.